16° Targa Rodolfo Bonetto16° Targa Rodolfo Bonetto

I vincitori della 16° Targa Bonetto propongono idee e progetti per innovazione tecnologica e infrastrutture come un concept per il restyling del porto di Viareggio. A Seatec la premiazione.
  Carrara, 12 febbraio

La prestigiosa Targa Rodolfo Bonetto, istituita da Marco Bonetto nel 1991 in memoria del padre Rodolfo, uno dei grandi maestri del design italiano si tiene dal 2008 nell’ambito di Seatec, la rassegna di tecnologie subfornitura e design per imbarcazioni yacht e navi ed è rivolta a studenti delle facoltà di o Design, Architettura e di Design Industriale di tutto il mondo.

Secondo il bando di concorso indetto da Seatec e Design Center erano ammessi anche neo laureati che potevano presentare progetti in due distinte categorie: Innovazione Tecnologica e Infrastrutture.

L’edizione 2010 della Targa Bonetto ha visto la partecipazione di numerosi concorrenti e la giuria (composta da docenti universitari, progettisti, designer e giornalisti) ha valutato i lavori considerando sia gli aspetti formali sia le motivazioni progettuali indicate dai designer, procedendo con l’individuazione delle tendenze progettuali, i contenuti innovativi rispetto al livello espresso dal mercato nella categoria di riferimento, gli aspetti compositivi del layout esterno, l’architettura, l’Innovazione tecnologico – produttiva.

La Giuria che ha valutato gli elaborati in concorso era composta, oltre che da Marco Bonetto, dal presidente Roberto Franzoni, direttore marketing e comunicazione Sanlorenzo, da Decio G.R. Carugati, giornalista e critico del design, Luciano Pagani, designer, Roberto Giolito, style director Fiat e Tommaso Spadolini, architetto e yacht designer.

Per la sezione Innovazione Tecnologica, dal tema “La barca media (misura massima dell’unità 55′ a vela, 50′ a motore), cabinata o non, con particolare attenzione al conseguimento del basso costo, per l’effettiva possibilità di sviluppo in produzione seriale” sono stati premiati:

1°  Classificato, progetto MASTER 10 di Knapic Valdi, Krasnac Jure, Istituto degli studi di Trieste, Master in Yacht Style and Design con la seguente motivazione: per il design innovativo nella categoria 10 metri, esprimendo un  progetto tecnologicamente avanzato con una presentazione grafica di elevata qualità.

2°  Classificato, progetto FUEGO 55 di Satya Lubatti, Lorenzo Carrara, Università degli studi di Genova, Facoltà di Architettura, Disegno Industriale curriculum Design Navale e Nautico, per aver proposto “un concetto di imbarcazione coerente con lo scafo assegnato, un design innovativo e contemporaneo con un’attenzione ai dettagli esterni e all’arredo degli interni finemente curati.”

3°  Classificato, progetto MOSE 55 di Kisang Gio, Ied Venezia premiato “per l’interpretazione innovativa di un concept di imbarcazione con un linguaggio di design raffinato”.

Sono state attribuite menzioni speciali anche al Progetto SUNARCHITETTURA presentato da Massimo di Salvo, Facoltà di Architettura Luigi Vanvitelli della Seconda Università degli studi di Napoli “per la fattibilità e la modularità di un’imbarcazione di piccolo cabotaggio con linee che si ispirano alla tradizione delle barche dei pescatori.”

Menzione speciale anche per il Progetto PAPER BOAT di Alberto Pietrobon, Mattia Mazzucchi e Andrea Valsecchi Sommi Picenardi (Politecnico di Milano, Master in Yacht Design) in quanto rappresenta “una romantica interpretazione della barca dei bambini con un concept riportato all’attualità.”

Di altissimo profilo gli elaborati presentati nella sezione Infrastrutture, che aveva come tema “Il porto turistico” – progetto di adeguamento di una struttura esistente: il porto di Viareggio.

Il primo premio è stato assegnato al progetto dal titolo Ricalibratura della portualità turistica nel porto di Viareggio di Riccardo Quaglia, Fabio Rapallo, Camilla Galardi e Matteo Fausone, IED Torino con la seguente motivazione: “per un progetto che qualifica il porto di Viareggio senza stravolgere gli insediamenti produttivi attuali e interpreta un ampliamento del porto tenendo conto della geomorfologia attuale.”

Attribuite anche menzioni speciali a:

Progetto Concept Porto di Viareggio 010 di Marina Colombo e Sebastiano Vida, Università degli Studi di Genova, Polo di La Spezia, corso di Laurea Specialistica in Design Navale e Nautico “per l’interpretazione di un concept di design di grande impatto che comporterebbe una radicale trasformazione del porto esistente.”

Una seconda menzione è stata assegnata a ECOPORT (Riqualificazione del Porto di Viareggio) di Francesca Bordone, Daniela Gorini, Elisa Rossetti, IED Torino “per un layout di ampliamente esteso verso l’esterno della diga salvaguardando l’area esistente attuale”.

Autore: Ufficio Stampa Seatec

The winners of the 16th Targa Bonetto putting forward ideas and projects for technological innovation and infrastructures such as the concept for the restyling of the port of Viareggio. Prize-giving ceremony at Seatec.

Carrara, 12 February

The prestigious Targa Rodolfo Bonetto, started by Marco Bonetto in 1991 in memory of his father Rodolfo, one of the great masters of Italian design, the Exhibition of technology, subcontracting and design for boats, mega yachts and ships, has been held since 2008 at Seatec. Open to students at schools or universities of Design and Architecture all over the world,   including young graduates who have written their thesis on a related subject, the competition is divided into two sections: Technological Innovation and Infrastructures.
The competition, announced by Seatec and Design Center, was also open to young graduates who could enter projects in two separate categories: Technological Innovation and Infrastructures.
There were numerous entrants in the 2010 Targa Bonetto and the jury (composed of university professors, designers and journalists) assessed both the formal aspects and the motivations indicated by the designers with a view to identifying the design trends, innovative content compared to the current market level in the area of reference as well as the compositional aspects of the external layout, the interior design and the technological-productive innovation.
In addition to Marco Bonetto, the Jury examining the projects was composed of Roberto Franzoni, SanLorenzo Marketing and Communications Manager, Decio G. R. Carugati, journalist and design critic, Luciano Pagani, designer, Roberto Giolito, style director for Fiat and Tommaso Spadolini, architect and yacht designer.
In the Technological Innovation category, on the theme of “Medium-sized Boats (maximum size of sailing boats 55′, motor boats 50′), open or livable. The design and study of the most suitable shape for the use of technology for low cost production, for the possibility of developing a serial production” the winners were:
1st Prize, project MASTER 10 by Knapic Valdi, Krasnac Jure, University of Trieste,  Master in Yacht Style and Design with the following motivation: For the innovative design in the 10-metre category, a technologically advanced project with a high quality graphical project.
2nd Prize, project FUEGO 55 by Satya Lubatti, Lorenzo Carrara, University of Genoa, Faculty of Architecture, Industrial Design, Naval and Nautical design for proposing “A coherent boat concept with hull, innovative and contemporary design with attention to the external details and finely detailed interiors”.
3rd Prize, project MOSE 55 by Kisang Gio, Ied Venice for “the innovative interpretation of a boat concept with a refined design language”.

Special mentions were given to the Project SUNARCHITETTURA presented by Massimo di Salvo, Faculty of Architecture Luigi Vanvitelli of the Second University of Naples “For the feasibility and modular system of a small boat with lines inspired by the tradition of fishing boats”.
Another special mention went to the Project PAPER BOAT by Alberto Pietrobon, Mattia Mazzucchi and Andrea Valsecchi Sommi Picenardi (Milan Polytechnic, Master in Yacht Design) for
“A romantic interpretation of children’s boats with a current concept”.

High quality projects were also entered in the Infrastructures category, the theme of which was “Pleasure Ports. Project for the renovation of an existing port. The reference for the competition: the port of Viareggio”. The first prize was awarded for the project entitled “Renovation of the tourist port in Viareggio Port by Riccardo Quaglia, Fabio Rapallo, Camilla Galardi and Matteo Fausone from the IED European Institute of Design, Turin premises, with the following motivation:
“For a project that renovates the port of Viareggio without interfering too much with the current production system and interprets an extension to the port taking into account the current geomorphology” (in the attached photograph)
Special mentions were given to:
Project Concept Porto di Viareggio 010 di Marina Colombo e Sebastiano Vida from the University of Genoa, La Spezia pole, specialisation course in Naval and Nautical Design “for the interpretation of a design concept of great impact that would involve a radical transformation of the existing port”
A second special mention went to ECOPORT (Renovation of the port of Viareggio) by Francesca Bordone, Daniela Gorini and Elisa Rossetti from the IED Torino “For an extension layout outside the dam safeguarding the existing area”.

Autore: Seatec Press Office